Rom e prostituzione: “la politica indifferente che oscilla tra cinismo e buonismo”

scritto da Vinicio Albanesi il 27/08/2013 in Rom, integrazione, prostituzione | 1 commento

Nei periodi estivi assistiamo a fenomeni di trasmigrazioni di popolazione enormi. L’attenzione in genere è protesa al turismo: chi può, chi non può; i luoghi migliori e quelli a prezzi più convenienti.

Ma anche la popolazione marginale si sposta con altrettanta velocità e purtroppo precarietà. Recentemente si sono registrate due indicazioni all’apparenza contraddittorie. La ministra Kyenge, in una recente visita a Torino, ha esortato i proprietari di seconde case ad affittarle ai rom che attualmente vivono in campi di sosta spesso abusivi. Alcuni prefetti delle coste adriatiche esortano, al contrario, la popolazione a non affittare le case alle prostitute. 

Le due indicazioni, pur essendo contraddittorie, hanno in comune il disagio di presenze che non sono integrate con il resto della popolazione.

La storia dei nomadi è lunga quanto la storia d’Europa. Popolazione che vaga da paese a paese, fermandosi dove non vige ...

Leggi tutto

“Nada, el niño iba a morir!”

scritto da Vinicio Albanesi il 22/08/2013 in povertà, sanità, ticket | 1 commento

Il dato emerso dall’indagine del Banco farmaceutico e Caritas Italiana al meeting di Rimini di quest’anno dice che negli ultimi sette anni la richiesta di farmaci per persone che non si possono permettere medicine è aumentata in media del 97%. Eravamo abituati, almeno a partire dalla riforma sanitaria del 1978, a credere che il nostro sistema sanitario garantisse il diritto alla salute.Questa sicurezza sta scricchiolando. Una serie di fatti indica che in futuro potrebbero permettersi esami, interventi, medicine solo quanti avessero possibilità finanziarie.Una tendenza già in atto, considerata l’introduzione della famigerata “compartecipazione” (il celebre ticket) oramai introdotta per tutti gli interventi sanitari. Occorre denaro, sempre più denaro, soprattutto se la malattia è importante e prolungata. La donazione di medicine, pure attiva nel nostro paese, dice in parole chiare che si sta scendendo verso la povertà assoluta. Dopo la richiesta di cibo, di vestiario, di denaro per le bollette, per l’affitto, per ...

Leggi tutto

Papa Francesco e i cultori della razza col pedigree

scritto da Vinicio Albanesi il 06/07/2013 in Papa Francesco, immigrazione, cittadinanza | 1 commento

La visita di Papa Francesco a Lampedusa ha significati profondi e non può essere annoverata semplicemente tra gli impegni d’onore verso una chiesa o una parrocchia di prestigio.Ha il significato di vicinanza e di solidarietà con i popoli affamati, i cui figli scappano dai propri paesi in cerca di lavoro e di cibo, molti dei quali hanno incontrato la morte per la precarietà dei viaggi e la ferocia degli intermediari.Il papa comprende bene, per la sua storia personale e pastorale di vescovo di Buenos Aires, che cosa significhi essere figlio di migranti.Nella sua visita si condensa un impegno cristiano e anche civile. La Chiesa cattolica da sempre è attenta a quanti la Sacra Scrittura chiama “stranieri”. I motivi dell’accoglienza sono alla radice della sua dottrina. Infatti per il pensiero cattolico alcuni principi sono inderogabili:- ogni essere umano è uguale in dignità dovunque;- il primo diritto da tutelare, in condizione di fame ...

Leggi tutto

Il senso della vita? E' nella solitudine

scritto da Vinicio Albanesi il 27/06/2013 in Generale, vita, vito mancuso | 1 commento

Abbiamo invitato alla 10° Festa delle Comunità di Capodarco, sabato 22 giugno a Fermo, Vito Mancuso, il filosofo-teologo conosciuto per i suoi numerosi scritti e per la partecipazione ai dibattiti pubblici.
Ho posto a lui tre domande: chi siamo e dove andremo; la seconda: c’è ancora tensione tra obbedienza e libertà; infine, quali sono i vizi e le virtù della coscienza moderna, i primi da combattere e i secondi da alimentare.
A un numeroso e attentissimo pubblico, Vito Mancuso ha esposto le sue tesi, spaziando dalla fisica alla matematica, dalla filosofia alla teologia, dal cristianesimo alle altre religioni del mondo.
Mi hanno colpito tre passaggi. Egli ha detto che alle domande ultime della vita si può rispondere solo vivendo la solitudine.Un concetto che sembra scomparso dal nostro orizzonte; eppure – ha sottolineato – ogni risposta di vita, compresa quella religiosa, può nascere se l’individuo riesce a vivere intensamente la ...
Leggi tutto

Don Andrea Gallo, prete cattolico

scritto da Vinicio Albanesi il 27/05/2013 in Generale, In cielo | 4 commenti


Ho conosciuto don Andrea Gallo agli inizi degli anni ’80. In quel periodo con don Luigi Ciotti, insieme ad altri sacerdoti, ci facemmo promotori di incontri per armonizzare l’azione di molte comunità di accoglienza che in quegli anni stavano nascendo in Italia. A distanza di trent’anni stanno lentamente scomparendo alcuni di quei protagonisti. Figure carismatiche, amate dalla popolazione che le conoscevano, accettate dalle autorità civili, appena sopportate dalla Chiesa locale, salvo poi essere esaltate nel momento della morte.
Personalità forti, con grandi capacità comunicative e organizzative, ritenute, nemmeno troppo sommessamente, “irregolari”. Non condannate, ma nemmeno amate dalla comunità cristiana.
La stessa sorte ha subito don Andrea Gallo. Egli, salesiano d’origine, s’accosta, dopo varie esperienze al mondo della marginalità, per fondare nel 1975 la sua “Comunità di San Benedetto al Porto”. Inizia da lì la vicenda che lo porta, anno dopo anno, a difendere nella sua “città” ...
Leggi tutto

La politica deve ritornare a esprimere il bene di tutti

scritto da Vinicio Albanesi il 30/04/2013 in Generale | 1 commento


Nel Febbraio scorso abbiamo invitato in comunità quanti, candidati al parlamento, avessero voluto dialogare sulle politiche sociali e sanitarie per la nuova legislatura.
Tra il 12 e il 20 Febbraio abbiamo incontrato Paolo Petrini, Francesco Verducci, Francescco Massi, Laura Boldrini, Mario Andrenacci, Enrico Letta.
 Tra questi candidati due sono stati eletti al Parlamento (Petrini e Verducci); Laura Boldrini è attualmente Presidente della Camera ed Enrico Letta Presidente del Consiglio.
Ai nostri interlocutori abbiamo posto tre questioni, a nostro parere cruciali: contrasto alla povertà, la lotta alle disuguaglianze, un nuovo welfare che rendesse più omogeneo, efficace e meno costoso il sistema di sicurezza sociale.
Abbiamo constatato che tutti gli interlocutori, con prospettive diverse, hanno posto attenzione ed hanno dato risposte di soluzione.
Particolare appello, per il ruolo che ricoprono, riprendendo il filo dei ragionamenti abbozzati, ...
Leggi tutto

Triplice suicidio a Civitanova Marche, il grido contro la povertà non è raccolto

scritto da Vinicio Albanesi il 05/04/2013 in Generale | 1 commento


Questa mattina è giunta notizia che, a Civitanova Marche in una città della nostra Regione, vicino alle nostre abitazioni, si sono tolti la vita due coniugi. Il motivo sembra essere la riduzione in povertà. Disoccupato lui, con una piccola pensione lei. Per il dispiacere si è ucciso, gettandosi a mare, anche un fratello di lei.
Nei nostri tranquilli territori tre persone morte sono molte; sono troppe dappertutto. La nostra terra non è abituata all'abbandono. Eppure due coniugi, rimasti soli, non riuscivano più nemmeno a pagare l’affitto.
I grandi numeri dell’ISTAT che indicano in quattro milioni i poveri in Italia, diventano realtà terribile e dolorosa vicino casa.

...
Leggi tutto

Il ricordo di monsignor Nervo, fondatore della Caritas

scritto da Vinicio Albanesi il 22/03/2013 in Generale, In cielo | 2 commenti

 Il ricordo di don Giovanni Nervo è intenso e tenero. L’avevo incontrato alla fine degli anni ‘60 a Roma, mentre stava iniziando la tessitura di quella Caritas italiana che nascerà nel 1971, per volere di Paolo VI. Teneva a tre cose. Prima di tutto l’attenzione ai poveri. Un’attenzione non solo affettiva, ma anche propositiva e concreta. Non bastava invocare slogan, era necessario agire concretamente. La seconda era la gratuità: vi insisteva senza tentennamenti. L’azione caritativa, per definizione, non poteva che essere gratuita, frutto della vicinanza e della condivisione con chi stava male. La terza attenzione era per un’educazione di tutta la comunità cristiana allo spirito della carità. Non dovevano essere creati organismi esclusivamente orientati all’azione caritativa, ma era l’intera comunità cristiana a farsi carico degli svantaggiati.
Non andò mai fuori dalle righe: era un uomo di profonda spiritualità. Fu obbediente, senza rinunciare alle proprie idee. Accompagnò ...
Leggi tutto

Con papa Bergoglio comincia la grande riforma della Chiesa

scritto da Vinicio Albanesi il 14/03/2013 in In cielo | 389 commenti


Con l’elezione del card. Bergoglio a Vescovo di Roma, si può pensare all’inizio della grande riforma della Chiesa cattolica. La sua biografia, i segnali che ha dato appena eletto non lasciano dubbi.
La prima attenzione è l’aver riportato al centro dell’azione della Chiesa proprio la religiosità. L’aver pregato e fatto pregare per sé, la visita a Santa Maria Maggiore per la protezione della Madonna, dicono che il cristianesimo deve tornare ad essere prima di tutto una religione.
Il richiamo evidente – né scontato – è alla dimensione spirituale del cristianesimo. La Chiesa non è una ong, né una istituzione umana. Esiste perché portatrice di un messaggio di fede. Chi, alla vigilia dell’elezione del nuovo Papa, ha pensato a meccanismi di poteri umani è stato smentito.


La Chiesa deve poter ritrovare il senso dell’offerta del Vangelo. ...
Leggi tutto

Alla guida della Chiesa un Papa umile, in ascolto e tollerante

scritto da Vinicio Albanesi il 09/03/2013 in In cielo | 1 commento


Carissimi Padri,
         provenienti da tutti continenti, vi riunirete tra poco nel Conclave per eleggere il nuovo Pontefice. L’attesa è viva, ma soprattutto è piena di speranza da parte di noi cristiani sparsi nel mondo.
Il gesto della rinuncia da parte di Benedetto XVI ci ha colto di sorpresa, ma è stato un atto di rara nobiltà perché, in sincerità, ha detto a noi che le sue forze fisiche non gli permettevano di guidare la Chiesa e che la missione di esserne il capo è nelle mani di Dio e non degli uomini.
Non è difficile individuare chi possa essere guida della Chiesa cattolica. L’occidente oramai secolarizzato e senza riferimenti, i popoli cristiani dalla fede sincera e soprattutto chi è in cerca di Dio dicono di ritornare al vangelo, per riportare al centro dell’azione missionaria le indicazioni di Cristo.

...
Leggi tutto